08 Settembre 2017

A Gerusalemme si è celebrata la solennità della Natività della Vergine Maria

Insieme ai Missionari dell’Africa o Padri Bianchi i francescani della Custodia di Terra anta hanno celebrato nella Chiesa di Sant’Anna a Gerusalemme la solennità della Natività della Vergine Maria

Liturgie nei Luoghi Santi

Loading the player...
Embed Code  

Request High Quality Video
Copy the code below and paste it into your blog or website.
<iframe width="640" height="360" src="https://www.cmc-terrasanta.org/embed/a-gerusalemme-si-e-celebrata-la-solennita-della-nativita-della-vergine-maria-13542"></iframe>
Request High Quality Video
Please send an email to :
info@cmc-terrasanta.org

Subject:Request High Quality Video

Email Message:
Archivio personale / promozione CMC / televisiva

http://www.cmc-terrasanta.com/it/video/liturgie-nei-luoghi-santi-4/a-gerusalemme-si-e-celebrata-la-solennita-della-nativita-della-vergine-maria-13542.html

Nessuna parte di questo video può essere modificato o diffusi senza un accordo in anticipo con la Cristiana Media Center concordare i termini e le condizioni di pubblicazione e la distribuzione.
La Chiesa di tutto il mondo celebra la Solennità della Natività della Vergine Maria l’8 settembre.

Secondo una tradizione, narrata nel vangelo apocrifo di San Giacomo, la Madonna sarebbe nata nelle vicinanze del tempio di Gerusalemme.

P. ODILO CUGIL
Missionari d’Africa (Padri Branchi)
“Questa tradizione è stata raccolta dalla Chiesa e dai cristiani quando è stato permesso loro di professare pubblicamente la propria fede nel quarto secolo, con l’imperatore Costantino”.

Nel 1192, a seguito di un decreto emesso dal sultano Saladino, il luogo è divenuto inaccessibile ai cristiani. Per pregare al suo interno, dunque, erano costretti ad accedervi di nascosto.

P. ODILO CUGIL
Missionari d’Africa (Padri Branchi)
“Per poter entrare i cristiani dovevano passare attraverso questa finestra, che consisteva in una specie di fessura alta tre metri e che conduceva alla cripta. Trascorrevano la notte a pregare e al mattino, prima che il sole sorgesse, dovevano sparire, perché il luogo era una proprietà dei musulmani”.

P. STÉPHANE MILOVITCH, ofm
Responsabile Ufficio dei Beni culturali Custodia di Terra Santa
“Da secoli i frati vengono in questo posto per venerare il luogo della nascita della Vergine Maria. I Padri Bianchi sono qui da 150 anni, ma i frati venivano anche prima”.

In seguito i francescani hanno ottenuto il permesso per celebrare qui, nel giorno in cui la Chiesa onora la Solennità della nascita della Madre di Dio.

Una tradizione conservata ancora oggi. Fin dal mattino i frati sono arrivati in processione fino al luogo dove, in epoca crociata, è stata costruita la Chiesa dedicate a Sant’Anna, la nonna di Gesù.

La Messa è stata presieduta da Padre Stephane Milovitch, francescano della Custodia di Terra Santa, insieme a vari frati e ai Padri Bianchi che custodiscono la Chiesa dal 1856.

I francescani e i presenti hanno camminato in processione, incensando la grotta dove, secondo la tradizione, è nata la Madonna.

Durante l’omelia Padre Teofilo Umba ha sottolineato che Maria è la Regina della Pace e che anche noi dobbiamo essere promotori di pace.

P. WANDER DE OLIVEIRA SOUZA, ofm
Missionario Francescano - Cenacolino
“Maria ci invita sempre ad ascoltare, custodire nel cuore e a mettere in pratica la Parola di Dio. Fin dal suo concepimento la sua vita è stata segnata dal Mistero di Dio che viene incontro all’uomo, e al creato. Desidero che ognuno di voi possa nel corso della propria vita celebrare questo mistero, accogliere la parola di Dio, discernerla, contemplarla nel proprio cuore e portar frutto nella vita quotidiana”.