20 Maggio 2015

La festa per le nuove sante nella loro terra

Grande festa per i cristiani di Terra Santa per la canonizzazione di Marie Alphonsine e Mariam Baouardy. Immagini e voci dei fedeli.

Cristiani di Terra Santa e vita della Chiesa

Loading the player...
Embed Code  

Request High Quality Video
Copy the code below and paste it into your blog or website.
<iframe width="640" height="360" src="https://www.cmc-terrasanta.org/embed/la-festa-per-le-nuove-sante-nella-loro-terra-8702"></iframe>
Request High Quality Video
Please send an email to :
info@cmc-terrasanta.org

Subject:Request High Quality Video

Email Message:
Archivio personale / promozione CMC / televisiva

http://www.cmc-terrasanta.com/it/video/cristiani-di-terra-santa-e-vita-della-chiesa-2/la-festa-per-le-nuove-sante-nella-loro-terra-8702.html

Nessuna parte di questo video può essere modificato o diffusi senza un accordo in anticipo con la Cristiana Media Center concordare i termini e le condizioni di pubblicazione e la distribuzione.
Anche in Terra Santa la festa e’ stata grande per la canonizzazione delle due sante palestinesi. Nei luoghi legati alla memoria di santa Marie Alphonsine Ghattas e di santa Mariam di Gesu’ Crocifisso Baouardy, i cristiani che non hanno potuto andare a Roma si sono riuniti per vivere insieme questo momento forte di Chiesa.

A Gerusalemme, nel Convento delle suore del Rosario nel quartiere di Mamilla, dalla sera di sabato 16 maggio si e’ pregato e vegliato nella chiesa che conserva le ossa di santa Marie Alphonsine. La mattina di domenica 17 poco prima della celebrazione di Roma, un folto gruppo si e’ raccolto per una messa; subito dopo i fedeli hanno potuto seguire la diretta dal Vaticano sui maxischermi messi a disposizione. Nel momento della proclamazione papale, e’ esplosa la festa con musica e danze.

Tutti gli eventi sono stati trasmessi in diretta dal Christian Media Center di Gerusalemme.

RAFI GHATTAS
Parrocchia latina Beit Hanina – Gerusalemme
”Io sono membro della famiglia di Santa Marie Alfonsine, questo è certo un grande onore. A me, il fatto che Madre Marie Alphonsine venga dalla mia famiglia e da questa terra da’ molto orgoglio, perché ha vissuto sulla terra dove vivo io. Sono molto affezionato a questa santa: tutti i cristiani del mondo oggi vorrebbero essere qui, questo è un grande orgoglio per noi cristiani di Gerusalemme”.

LILIAN JAAR
Parrocchia latina Betlemme
”Oggi celebriamo un momento storico importante, che è una grande grazia per l'oriente, grande grazia per la terra della santità e per la chiesa, celebriamo la canonizzazione di due sante del nostro paese sugli altari della Chiesa universale. Si tratta di un evento importante e storico per noi che siamo cristiani in Terra Santa”.

Non solo Gerusalemme ma tutta la Terra Santa ha partecipato a questo evento: a Betlemme, nel Convento del Carmelo fondato da Mariam Baouardy, e’ stata celebrata una veglia di preghiera molto partecipata. Nella sua citta’ natale, Ibillin in Galilea, si e’ svolta una processione notturna verso la cappella consacrata alla nuova santa.

NABIL ABUNCOLA
Responsabile Comunita’ Vita Nuova – Nazaret
”Dato che sono di Nazareth, sono vicino di casa di Mariam Baouardy: spesso vado a casa sua a pregare, cosi’ mi sento vicino a lei. Abbiamo un angolo della nostra casa dedicato a Mariam Baouardy”.

ADEL MUGHRABI
Professore Scuola del Rosario Beit Hanina – Gerusalemme
”Fin dal Santo Sepolcro, l'Annuncio cristiano – che poi ha raggiunto i confini del mondo – e’ stato fatto alla Maddalena, quindi a una donna; se non fosse per la Madonna, Gesu’ non si sarebbe incarnato”.

LILIAN JAAR
Parrocchia latina Betlemme
”Chiedo alle due sante di intercedere per noi, per le nostre famiglie, le nostre chiese e i nostri popoli. E di intercedere per il Medio Oriente. Di guardare la sofferenza, l'ingiustizia e le persecuzioni; che ci inviino gioia e speranza anche a tutti coloro che vivono queste persecuzioni”.


RAFI GHATTAS
Parrocchia latina Beit Hanina - Gerusalemme
”Chiedo a Dio di dare forza a tutti i perseguitati in Medio Oriente, e alle sante chiedo che intercedano per loro presso Dio. Che gli diano pazienza, Cristo ha sofferto su questa terra, e noi soffriamo come Lui”.