20 Maggio 2015

Due testimoni per il nostro tempo

Una messa di ringraziamento per la canonizzazione delle due sante arabe e’ stata celebrata nella basilica di Santa Maria Maggiore a Roma.

Cristiani di Terra Santa e vita della Chiesa

Loading the player...
Embed Code  

Request High Quality Video
Copy the code below and paste it into your blog or website.
<iframe width="640" height="360" src="https://www.cmc-terrasanta.org/embed/due-testimoni-per-il-nostro-tempo-8701"></iframe>
Request High Quality Video
Please send an email to :
info@cmc-terrasanta.org

Subject:Request High Quality Video

Email Message:
Archivio personale / promozione CMC / televisiva

http://www.cmc-terrasanta.com/it/video/cristiani-di-terra-santa-e-vita-della-chiesa-2/due-testimoni-per-il-nostro-tempo-8701.html

Nessuna parte di questo video può essere modificato o diffusi senza un accordo in anticipo con la Cristiana Media Center concordare i termini e le condizioni di pubblicazione e la distribuzione.
Dire grazie per il dono della santita’ e continuare insieme la preghiera di intercessione. Con queste intenzioni, il Patriarca latino di Gerusalemme, Fouad Twal, ha presieduto una messa di ringraziamento per santa Marie Alphonsine e santa Mariam Baouardy, il giorno successivo alla loro canonizzazione in piazza San Pietro. L’eucaristia si e’ svolta nella basilica pontificia di Santa Maria Maggiore, sempre a Roma.

Insieme al patriarca Fouad, hanno concelebrato il patriarca Gregorio III dei greco-melchiti, vescovi e sacerdoti arrivati a Roma per le canonizzazioni, davanti a un’assemblea di molti tra diaconi, religiosi e religiose, seminaristi e fedeli dalla Terra Santa.

Nella basilica dedicata a Maria Theotokos, Madre di Dio, che forse per la prima volta ha ospitato una celebrazione interamente in lingua araba, il patriarca Twal ha sottolineato l’unicita’ del messaggio di due donne arabe palestinesi, che hanno saputo essere nel loro tempo testimoni credibili e coraggiose.

“Santa Marie Alphonsine ha fondato la Congregazione del Rosario per ispirazione della Madre Celeste; Suor Maria di Gesù Crocifisso ha posto le basi del Carmelo di Betlemme. Madre Marie Alphonsine e Suor Maria di Gesù Crocifisso, hanno vissuto l'umiltà nel silenzio. Non hanno parlato del bene che fanno, sopportando le critiche anche quando non le meritavano; obbedendo sempre con gioia e spirito di servizio.

Nella preghiera comune, la consapevolezza del momento storico che le canonizzazioni di Maria Baouardy e Marie Alphonsine rappresentano: per la Chiesa di Terra Santa, per quella universale, ma anche nell’attuale complesso contesto mediorientale.

S.B. Mons. FOUAD TWAL
Patriarca latino di Gerusalemme
”A livello mondiale, entriamo nella lista dei santi, nella litania dei santi. C’e’ santita’: vedo la gioia sui volti di tutti, c’e’ un impulso verso una maggiore santita; meno violenza, meno gu erre, meno mattanze, piu’ gioia, piu’ santita’. Speriamo e affidiamo la Terra Santa. Adesso siamo piu’ forti, perche’ in cielo abbiamo due sante in piu’, che intercedono per il loro paese, che pregano per il loro popolo, che pregano per questa pace che non arriva. Andiamo avanti con ottimismo e con gioia”.

Il clima di festa, in tipico stile palestinese, ha invaso Roma, dentro e fuori dalle chiese.