12 Luglio 2018

Deir Hajla : dove la santità si intreccia con la bellezza naturale

Immerso nella natura, nell'antica città di Gerico, si trova il monastero ortodosso di Deir Hajla, che accoglie fedeli da tutto il mondo.

Archeologia, Cultura e altre Religioni

Loading the player...
Embed Code  

Request High Quality Video
Copy the code below and paste it into your blog or website.
<iframe width="640" height="360" src="https://www.cmc-terrasanta.org/embed/deir-hajla-dove-la-santita-si-intreccia-con-la-bellezza-naturale-15342"></iframe>
Request High Quality Video
Please send an email to :
info@cmc-terrasanta.org

Subject:Request High Quality Video

Email Message:
Archivio personale / promozione CMC / televisiva

http://www.cmc-terrasanta.com/it/video/archeologia-cultura-e-altre-religioni-8/deir-hajla-dove-la-santita-si-intreccia-con-la-bellezza-naturale-15342.html

Nessuna parte di questo video può essere modificato o diffusi senza un accordo in anticipo con la Cristiana Media Center concordare i termini e le condizioni di pubblicazione e la distribuzione.
A ovest del fiume Giordano, San Gerasimo costruì nel 455 d.C. un monastero, che porta il suo nome, accanto a quello di Malawon che comprende una piccola cappella e una grotta dove - secondo una tradizione – si ritiene che la Sacra Famiglia abbia cercato riparo. Nell'anno 617 dC Deir Malawon e Deir San Gerasimo divennero un unico monastero noto con il nome di Deir Hajla

Guardiano del monastero da quarant'anni, il monaco greco ortodosso Christotomos, ha sottolineato l'importanza spirituale del luogo ricordando l'esperienza di Gesù Cristo nel deserto. "Il monachesimo – ha continuato - e la dedizione alla preghiera, l'isolamento e la meditazione spirituale sono le basi fondamentali di questo monastero. Le varie ristrutturazioni fatte, grazie all’ aiuto dei monaci, lungo tutti questi quattro decenni, ne hanno fatto un paradiso in cui la santità si intreccia con la bellezza naturale "

Pellegrina greca

"Sono davvero felice di visitare questo antico monastero. Sento che il Signore mi ha concesso questa opportunità di cui ho disperatamente bisogno. Dal mio punto di vista, credo che coloro che hanno costruito questo monastero traessero ispirazione direttamente da Dio. La bellezza della struttura aggiunta alla spiritualità che traspare mi travolge e mi fa sentire ancora più vicina a Dio di qualsiasi altra volta "

Un monastero immerso nella natura, al cui interno sventolano bandiere in rappresentanza dei paesi dai quali i pellegrini – che visitano il luogo - provengono ed ornato da numerose icone.

Nella grotta dove si crede che la Sacra Famiglia abbia cercato rifugio durante il viaggio verso l’Egitto, in fuga da Re Erode, un dipinto che rappresenta la Madre di Dio accoglie i pellegrini venuti a meditare e ottenere particolari benedizioni


Per la festa di san Gerasimo la cui ricorrenza si celebra il 4 marzo, molti sono i fedeli che si recano in pellegrinaggio per pregare e chiedere la sua intercessione al canto: "Tu che guarisci gli ammalati e le anime di coloro che ti supplicano con fede, sii nostro intercessore. La gloria è resa a Colui che ti ha concesso potere e ti ha incoronato con gloria "